Guida alle città finlandesi

Helsinki

HelsinkyHelsinki capitale della Finlandia, si trova sull’omonimo golfo, a soli 200 Km dalla frontiera russa; è una città che sorge per metà sull’acqua, adagiata su un’ampia penisola che costituisce il suo nucleo più antico, circondata da una miriade di isole alle quali è collegata da ponti e traghetti. In origine la città fu eretta sulla foce del vicino fiume Vantaa ed in seguito trasferita nell’attuale sito. Helsinki rappresenta il centro delle attività culturali, finanziarie ed economiche della Finlandia. Pur non essendo una città antica conserva il fascino delle cose senza tempo, una città moderna e dinamica eppure a misura d’uomo: passeggiando per Helsinki non vedrete grattacieli o strutture avveniristiche ma eleganti palazzi in stile liberty, parchi e canali, casette a schiera con bei giardini oltre ad un’infinità di graziosi caffè all’aperto. Il porto rappresenta il cuore della città antica che si è sviluppata attorno alla imponente e neoclassica Senaatintori (piazza del Senato).

Helsinki fu fondata nel 1550 dal grande re di Svezia Gustavo Vasa ed ancora oggi la città porta ben visibile l’impronta svedese. La più imponente è la fortezza di Suomenlinna, proprio di fronte al porto. Per circa 200 anni Helsinki rimase una tranquilla cittadina commerciale. Dopo l’annessione della Finlandia alla Russia come granducato, nel 1812 lo zar decise di proclamare Helsinki nuova capitale della Finlandia in luogo della città di Turku, filosvedese e posta in una posizione poco strategica per lo zar. A quel periodo risalgono molti degli edifici e monumenti che ancora oggi vengono conservati con cura e che conferiscono alla città un’atmosfera decisamente russa.

La città cominciò a svilupparsi urbanisticamente tra il XIX secolo e l’inizio del XX, durante i quali vennero costruiti i principali edifici pubblici della capitale e alcuni palazzi in stile neoclassico e romantico-nazionale. Durante la seconda guerra mondiale subì i pesanti bombardamenti russi ma la ricostruzione fu veloce, tanto che nel 1952 fu la sede dei giochi olimpici estivi. Solo nella prima metà del novecento cominciò ad affermarsi un’architettura "finnica" espressione di architetti e designers locali. Oggi Helsinki ha conquistato un importante ruolo internazionale, è la sede del Parlamento Nazionale e la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica.

Sebbene ciò che colpisce di più di Helsinki sia lo scenario naturale nel quale è immersa, tuttavia essa offre al visitatore luoghi di grande interesse; ad esempio la cattedrale luterana di Tuomiokirko, che domina la piazza del Senato e, non molto lontana, quella ortodossa di Uspenski, poste quasi una di fronte all’altra. Merita una visita anche la chiesa di VanhaKirko, la più antica della città. Il palazzo del Parlamento (Eduskuntatalo), il Monumento al Comandante Supremo Mannherheim ed il Complesso Finlandia-talo, capolavoro di Alvar Alto, sono tra gli edifici più rappresentativi della Helsinki moderna.

Helsinki ospita circa una quarantina di musei ma se non avete abbastanza tempo per visitarli tutti vi consigliamo di non tralasciare il Museo d’arte contemporanea Kiasma, l’Ateneum, con una splendida collezione di arte finlandese ed il Museo all’aperto di Seurasaari. Se poi siete degli appassionati di design non potete fare a meno di visitare il Museo del Design, che ospita una collezione permanente e alcune mostre temporanee.

Girovagando per la città passate per Kauppatori, la colorita piazza del mercato, forse uno dei luoghi preferiti dai turisti per passeggiare. Qui i pescatori vendono il loro pesce, freschissimo, e durante l’estate in questo mercato si può davvero comprare di tutto. Le vie dello shopping più alla moda si trovano nella Helsinki moderna, in particolare nelle animate Aleksanterinkatu e Mariankatu, dove tra l’altro potete acquistare oggettistica di designer ed antiquariato (piuttosto cari)

Non perdetevi un’escursione in barca a Suomenlinna e un giro intorno al Tuusulanjarvi, il lago sul quale visse il celebre Sibelius. Per quanto riguarda la cucina Helsinki è nota per la sua buona tavola e per gli ottimi ristoranti russi, anche se è molto diffusa ed apprezzata anche la cucina internazionale. La renna in ogni caso fa sempre parte del menù e non può mancare il salmone, così come altri pesci d’acqua dolce. La vita notturna, al pari di altre capitali europee, è molto animata, soprattutto in estate; negli ultimi anni il numero dei locali e dei caffè è cresciuto in maniera considerevole e l’offerta si è arricchita soprattutto dal punto di vista musicale. Infine, se volete regalarvi qualcosa di veramente speciale, prima di lasciare Helsinki concedetevi il piacere di una sauna alla Kotiharjiun Sauna: un’esperienza davvero indimenticabile!!

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Argomenti più letti

Voli economici per la Finlandia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...